COME NASCE IL G.S.A. EDELWEISS

È il 1983. Siamo a Livigno per le vacanze di Sant’Ambrogio.

L’idea di fondare l’Edelweiss parte da Gianni Rizzi, a cui va un po’ stretta la semplice attività di dopolavoro aziendale. Se ne parla nei dopocena e la cosa entusiasma subito i presenti. Detto fatto. Il progetto prende corpo e in breve diventa realtà con la fondazione dell’associazione G.S.A. Edelweiss nonché della sottosezione Edelweiss del CAI Milano. Trovata la sede, con il lavoro volontario dei soci fondatori, la si rende il punto d’incontro per organizzare iniziative e passare piacevoli serate insieme, magari davanti a un bicchiere di vino.

Da quel momento l’Edelweiss diventa uno dei più importanti punti di riferimento per gli amanti della montagna. L’asse portante, in quel periodo, è lo sci di fondo, ma in breve tempo il vulcanico Gianni Rizzi organizza un calendario di gite escursionistiche per portare in montagna i soci anche d’estate. E siccome li si vuole portare in sicurezza si dà il via al primo corso di introduzione all’alpinismo, cui seguono quello di roccia e lo scialpinismo.

giannirizzi

I soci aumentano e così gli impegni dei collaboratori, ma con il suo carisma Gianni riesce sempre a coinvolgere tutti e a diffondere nuovo entusiasmo.

In breve tempo diventano stretti anche i confini dell’Italia: partono così gli ski trek in Lapponia, le settimane di sci di fondo a Leningrado, i trekking in ogni parte del mondo e le spedizioni alpinistiche. Il fiorire di tutte queste attività attira anche qualche critica dall’esterno, ma i consensi dei soci sono tali da ripagare qualunque contrarietà.

La scomparsa di Gianni Rizzi, nel 2003, è una grande perdita per tutti. Ma la strada è ormai tracciata e i suoi successori, forti di quell’esempio, continuano a cercare nuovi obiettivi. Nascono così la scuola di escursionismo ed il gruppo mountain bike, si organizzano escursioni con racchette da neve, stage di ghiaccio, attività socioculturali.

Desiderio di tutti è andare avanti per continuare a tenere vivo quel sogno di Livigno 1983.

 

Franco Zaglio, Past Presidente Edelweiss