Con la salita

alla cima Rosetta (2.743 m), alla Vezzana (3.192 m) e alla cima Fradusta (2.939 m)

DESCRIZIONE

Le Pale di San Martino (dette anche “Gruppo delle Pale”) sono il più esteso gruppo delle Dolomiti, con circa 240km² di estensione, situate a cavallo tra il Trentino orientale e la provincia di Belluno, in Veneto. Le Pale sono costituite da dolomia, roccia sedimentaria formata da doppio carbonato di calcio e magnesio. L’altopiano delle Pale, situato nel settore centrale del gruppo, si estende per uno spazio di circa 50 km² e costituisce un enorme tavolato vuoto, roccioso e quasi lunare che oscilla tra i 2500 e i 2800 m s.l.m.

Il Trek avrà come base il rifugio Rosetta (2.585 m) e da qui ci muoveremo per salire le principali cime della zona (Rosetta; Vezzana e Fradusta) e per fare un giro ad anello attorno alla pala di San Martino.

I percorsi sono di tipo E (escursionistico) con esclusione della salita alla cima Vezzana che è di tipo EE e che presenta alcune difficoltà tecniche. In considerazione del periodo di svolgimento del trek sarà possibile trovare neve sui percorsi e si suggerisce di portare almeno le ghette. Prima della partenza saranno comunicate ai partecipanti eventuali altre necessità di equipaggiamento. La possibile neve potrebbe incrementare le difficoltà tecniche dei percorsi e pertanto si consiglia la partecipazione a chi è dotato di un buon allenamento, assenza di vertigini e capacità di muovere su terreni in alcuni tratti infidi.

PROGRAMMA

Giovedì 21 Giugno: ritrovo e partenza da Piazzale Lotto con bus privato alle ore 6:30.

Raggiungeremo San Martino di Castrozza e, parcheggiato il bus, prenderemo la cabinovia Colverde e, al suo arrivo, prenderemo la funivia per la Rosetta. Dalla stazione terminale della funivia proseguiremo per il rifugio Rosetta (2.585 m) che raggiungeremo dopo 10 minuti di cammino. Scaricato lo zaino, proseguiremo con zaino leggero verso la cima della Rosetta (2.743 m). La breve escursione sarà di grande soddisfazione per la splendida vista che si potrà godere dalla sua cima. La salita, tecnicamente facile, potrebbe complicarsi per la scivolosità del terreno soprattutto se in presenza di neve.

Tempo percorrenza ore 1:00. Dislivello: salita e discesa 150 m.; Difficoltà: E. 

Venerdì 22 Giugno: giro ad anello attorno alla Pala di San Martino

Dal rifugio Rosetta scenderemo fino ad incontrare il sentiero n.715 in direzione del rifugio Pradidali. Il sentiero scenderà con alcuni tornati per circa 300 m. fino ad un ponticello di legno che attraverseremo e che ci porterà ad uno spiazzo erboso dove, incontreremo il bivio con il sentiero n.702 che scende a San Martino di Castrozza. Proseguiremo in direzione del passo di Ball, seguendo un facile sentiero roccioso, con alcune corde fisse. Raggiunto il passo di Ball scenderemo in direzione del vallone sottostante fino al rifugio Pradidali. Da qui prenderemo il sentiero n.709 costeggiando sulla sinistra la pozza del lago Pradidali e proseguiremo in salita abbastanza faticosa per risalire l’ampio vallone roccioso. Proseguiremo lungo il sentiero fino a raggiungere un’ampia grotta e da qui rimonteremo le ultime rocce che portano al passo di Pradidali Basso. Dal passo seguiremo le indicazioni per il rifugio Pedrotti, saliremo con facile pendenza su terreno roccioso in costa e, con vari sali-scendi proseguiremo sul sentiero 709 e torneremo al rifugio Rosetta dove è previsto il pernottamento

Tempo di percorrenza ore 6:00  Dislivello: salita e discesa 650 m; Difficoltà: E. 

Sabato 23 Giugno: Cima Vezzana (3.192 m)

La cima della Vezzana è la vetta più alta del gruppo delle Pale di S.Martino.

Il sentiero di salita è tecnicamente complicato ma percorribile da escursionisti esperti e “dal piede sicuro”. Dalla vetta potremo godere panorami fantastici.

Dal Rifugio Rosetta seguiremo le indicazioni per la cima Vezzana. Dopo una breve salita, contorneremo la parete occidentale della Cima Corona e arriveremo al passo Bettega. Dopo aver superato il passo scenderemo circa 100m stando sulla parte sinistra del vallone sassoso. Al termine del vallone affronteremo una discesa quasi verticale di qualche metro su roccia. Superata questa prima difficoltà entreremo nel vallone dei Cantoni. Il sentiero presenterà diverse difficoltà tecniche, che affronteremo con tutta la possibile cautela. Raggiunto il passo del Travignolo, punto di divisione tra il Cimon della Pala e la Cima della Vezzana proseguiremo su sentiero meno complicato e saliremo la balza rocciosa che dà accesso alla cima, segnalata dalla presenza di un ometto di pietre.

Per il ritorno percorreremo lo stesso percorso dell’andata e torneremo al Rifugio Rosetta dove è previsto il pernottamento

Tempo di percorrenza ore 5:30. Dislivello: salita e discesa 850 m; Difficoltà: EE

Domenica 24 Giugno: Cima Fradusta (2.939 m)

La Fradusta è una cima molto panoramica grazie alla sua posizione centrale nel gruppo delle Pale.

Dal rifugio Rosetta procederemo in direzione del passo di Pradidali Basso. Proseguiremo su terreno roccioso fino al passo dove imboccheremo il sentiero n.708 in direzione del passo della Fradusta. Rimonteremo un colle sassoso e ci dirigeremo in direzione della Forcella alta del Ghiacciaio.

Incontreremo un laghetto, alla base dell’ormai piccolissimo ghiacciaio, che aggireremo e procederemo fino a raggiungere la cresta che scende a sinistra dalla cima della Fradusta. Saliremo sulla cresta seguendola fino a raggiungere la cima vera e propria, identificabile grazie alla presenza del punto trigonometrico dell’IGM. Per il ritorno percorreremo lo stesso percorso dell’andata e torneremo al Rifugio Rosetta da dove ci dirigeremo alla funivia che prenderemo e che ci riporterà a San Martino di Castrozza.

Tempo di percorrenza ore 5:00 Dislivello: salita e discesa 580 m; Difficoltà: E

Al parcheggio ci attenderà il bus privato per il rientro a Milano.

Accompagnatori: Renato De Mattei – Gianpiero Camiciotti

QUOTA DI PARTECIPAZIONE

fino a 10 partecipanti:    € 370 soci Edelweiss,   € 390 soci CAI

da 11 a 15 Partecipanti:  € 330 soci Edelweiss,   € 350 soci CAI

Numero minimo partecipanti: 8

E’ obbligatoria l’iscrizione al CAI.

La quota comprende:I trasporti come indicato nel programma, la mezza pensione nei rifugi (escluse bevande), le spese organizzative, l’assistenza degli accompagnatori e il materiale illustrativo.

 Iscrizioni

al ricevimento di questa circolare, previo versamento di un acconto/caparra di € 150, entro una settimana dall’iscrizione. Saldo entro il 21 maggio 2018. L’iscrizione può avvenire: via mail a info@edelweisscai.it o in sede il lunedì dalle 18 alle 20 e il mercoledì dalle 18 alle 22:30 o telefonando allo 0255191581. Il pagamento dell’acconto e del saldo può avvenire: in sede o per bonifico bancario (IBAN IT 42 E 055 840 1637 0000 0000 3707).

  Riunione informativa Lunedì 21 maggio 2018 alle ore 21:00 in Edelweiss; tutti i partecipanti sono vivamente pregati di intervenire. Durante la riunione verrà distribuito il materiale informativo, saranno dati suggerimenti sull’abbigliamento/attrezzatura necessari e potranno essere saldate le quote di partecipazione.

Edelweiss declina ogni responsabilità per danni a persone o cose conseguenti a eventuali incidenti durante il trekking.

Print Friendly, PDF & Email