Il territorio della Provincia di Livorno è piccolo, per quanto il comune capoluogo sia la terza città, per numero di abitanti, della Toscana. È una provincia stretta e lunga perché, si dice, il livornese non vuole che il suo territorio si allontani troppo dal mare. Nonostante questa particolare conformazione, questa terra è ricca di Storia, a partire dal paleolitico, e fortemente caratterizzata dalla presenza degli Etruschi, e da una forte concentrazione di architetture medievali e rinascimentali. Il nostro soggiorno, dopo un giro turistico in famosi borghi ad alta valenza storico architettonica (Castagneto Carducci, Bolgheri), prende avvio dall’estremo sud della provincia, nel comune di Piombino, dove percorreremo un sentiero che, immerso in una spettacolare vegetazione mediterranea a ridosso del mare, incontrerà antichi monasteri diruti, necropoli etrusche, per concludersi nel meraviglioso borgo medievale di Populonia. Successivamente ci sposteremo un po’ più a nord, nel comune di San Vincenzo, una ridente località di villeggiatura, per avventurarci lungo uno spettacolare sentiero che ci condurrà nelle valli attorno a Rocca San Silvestro (che visiteremo), un insediamento archeo-minerario tra i più importanti in senso assoluto. Concluderemo la nostra escursione visitando una grotta-miniera, scavata già in epoca etrusca, nella quale ci dedicheremo ad un assaggio di…speleologia!

E poi, finalmente, la Gorgona! L’ultima isola-carcere d’Europa, la più piccola e la più verde tra le isole del Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano.

Concluderemo il nostro soggiorno livornese, con un’escursione naturalistica nel Parco dei Monti Livornesi, che gli amici di Edelweiss hanno già avuto modo di conoscere. Un sorprendente sentiero immerso in un’atmosfera fiabesca, tracciato lungo l’Acquedotto leopoldino, costruito per rifornire la Città di Livorno, nel suo continuo accrescersi tra il XVIII e il XIX secolo.

Tutte le nostre passeggiate potranno essere allietate dalle bontà gastronomiche di questa meravigliosa provincia, con la possibilità di degustare i vini locali, considerati tra i migliori del mondo!

Ci accompagnerà alla scoperta di questo fantastico territorio il nostro amico Angiolo Naldi guida naturalistica e ambientale.

PROGRAMMA

1° giorno – Mercoledì 15 aprile 2020

Ritrovo alle 6.40 in Via M. Gioia, angolo via Sassetti, ore 6,50 partenza, ore 7,00 ritrovo in P.le Lotto davanti al Lido. Ore 7,10 partenza in bus privato per Donoratico, arrivo previsto alle ore 12,00. Spuntino in agriturismo con prodotti del territorio. Incontro con la nostra guida e visita ai borghi di Castagneto Carducci e Bolgheri. Nel tardo pomeriggio trasferimento a Piombino, sistemazione in albergo. Cena e pernottamento.

2° giorno – Giovedì 16 aprile 2020

Populonia e la Via dei Cavalleggeri

10 km ca.- dislivello in salita 200 mt – Grado di difficoltà: medio facile

Partenza da Populonia, che raggiungeremo in pullman da Piombino Una passeggiata tra la macchia e il mare, di grande bellezza e interesse storico. Il sentiero si svolge in buona parte nel bosco di lecci. Attraversando il rigoglioso bosco costiero visiteremo le suggestive vestigia dell’antico convento di San Quirico, da cui raggiungeremo la storica Via dei Cavalleggeri, percorso di controllo utilizzato dal corpo militare istituito da Cosimo I e che collegava le antiche torri di avvistamento situate lungo la costa. Il percorso ci permetterà di godere di alcune delle più belle località del litorale toscano, come la Cala San Quirico, dove per i più “coraggiosi” è previsto un tonificante bagno in mare, e la splendida Buca delle Fate. Nella salita del ritorno incontreremo un’interessante necropoli etrusca, con tombe ipogee. La passeggiata si concluderà nel delizioso borgo di Populonia, in splendida posizione panoramica sul mare e affascinante di antica storia, dove potremo gustarci il meritato ristoro (e un buon bicchiere di vino!). Pranzo al sacco. Pomeriggio inoltrato: fine escursione. Rientro a Piombino. Cena e pernottamento in hotel

3° giorno – Venerdì 17 aprile 2020

La Rocca San Silvestro, i Manienti, le grotte

Km 10   – Dislivello in salita m 350 – Grado di difficoltà: medio (difficoltà legate unicamente ad alcuni tratti di sentiero ripidi)

Trasferimento in pullman a San Carlo (San Vincenzo). Un territorio dove una natura selvaggia, un ambiente tipicamente mediterraneo, racchiude gelosamente le tracce di antiche colonizzazioni umane. Queste colline hanno ospitato comunità umane, a partire dagli Etruschi, dedite in gran parte all’estrazione e alla lavorazione dei minerali. Profonde e anguste “grotte miniera” sono state a lungo scavate dai minatori che dettero vita al meraviglioso insediamento medievale della Rocca di San Silvestro. Il nostro cammino ripercorrerà, godendo di ampi panorami che spaziano sul promontorio di Piombino, sull’Arcipelago Toscano e sulla Corsica, i luoghi della fatica di queste persone del tempo che fu, permettendoci anche uno spunto “speleologico” (alla portata di tutti) con la visita ad una di queste grotte miniera. Pranzo al sacco. Pomeriggio inoltrato: fine escursione. Trasferimento a Livorno. Cena e pernottamento in hotel.

Dopo cena presentazione del libro di Angiolo, L’Isola di Gorgona. e consegna ai partecipanti di 1 copia con dedica dell’autore.

4° giorno – Sabato 18 aprile 2020

La Gorgona – 7 km – Dislivello 250 mt. – Grado di difficoltà: facile

Alle 7,30 trasferimento in bus al Porto Mediceo di Livorno (in prossimità del molo di attracco della TOREMAR). Imbarco su motonave La Superba e partenza alle ore 08.15. Attracco a Gorgona alle ore 9.30 circa.

Una facile e gradevole passeggiata fra la pineta e la macchia mediterranea, tra il profumo del mirto, dell’elicriso e del rosmarino, per conoscere le meraviglie di Gorgona: il Villaggio dei pescatori, la Villa romana, le selvagge rupi costiere di Cala Maestra, l’imponente fortezza medievale: Rocca Vecchia. Durante la visita saranno effettuati approfondimenti inerenti all’origine geologica dell’isola, le sue caratteristiche vegetazionali e le specie botaniche di particolare interesse, la fauna terrestre e marina, le vicende connesse alle antiche e più recenti colonizzazioni, l’attuale realtà di isola-Parco e isola-carcere. Lungo l’itinerario sarà effettuata la sosta per il pranzo al sacco. Imbarco alle ore 18.15 e rientro a Livorno alle ore 19.30. Cena e pernottamento in hotel

Nota: L’isola di Gorgona è una isola-carcere. Per la autorizzazione all’accesso è necessario fornire i propri dati anagrafici al momento della prenotazione e portare un documento di identità in corso di validità il giorno della visita. Sull’isola non sono ammessi apparecchi telefonici e/o fotografici (la detenzione e l’uso sono ammessi fino all’attracco). Le guide sono comunque autorizzate a fotografare, per cui vi resterà un ricordo dell’isola.

5° giorno – Domenica 19 aprile 2020

L’Acquedotto Leopoldino – 8 km ca – Dislivello 100 mt – Grado di difficoltà: medio facile

Trasferimento in pullman a Valle Benedetta, a circa 10 km da Livorno. Una suggestiva passeggiata, con partenza da Valle Benedetta (Livorno) attraverso il bosco e la macchia mediterranea, attraversando insediamenti agricoli, antichi mulini a vento e ad acqua, fino a raggiungere l’incantevole luogo che accoglie l’Acquedotto di Colognole, completato, per volere dei Lorena, agli inizi del XIX secolo per provvedere alle crescenti necessità idriche di una Livorno che si andava sempre più espandendosi. Un luogo dall’aspetto magico, nel quale la natura, nel corso del tempo, ha inglobato l’opera umana accogliendola in un armonico connubio.

Nel primo pomeriggio partenza per Milano, con arrivo previsto per le ore 20,30 ca in P.le Lotto, quindi proseguimento per Via M. Gioia.

Organizzatrice del trekking : Cristina Radaelli                               

QUOTA DI PARTECIPAZIONE: 

SOCI EDELWEISS : Euro  570  (fino a 22 partecipanti)

                                         Euro  530  (oltre 22 partecipanti)

 SOCI CAI                      Euro 590 (fino a 22 partecipanti)

                                         Euro 550  (oltre 22 partecipanti)

Il trekking si effettuerà con un minimo di 19 partecipanti

Iscrizioni entro il 22.1.20

a quota comprende: Trasporto con uso di bus privato al seguito, Motonave a/r per l’Isola della Gorgona, 4 gg. ½ pensione in hotel, bevande incluse (1/2 acqua + ¼ vino), sistemazione in camere 2/3 posti, Spuntino del 18 aprile c/o agriturismo, Guida Ambientale per 5 giorni, biglietto d’ingresso al castello di Populonia, copia libro l’Isola Gorgona, accompagnatore Edelweiss, spese di organizzazione, Assicurazione infortuni (polizza Edelweiss per i soci Edelweiss, CAI per i soci CAI)

La quota non comprende: tutto quanto non citato nel paragrafo precedente.

Per i  pranzi al sacco ci organizzeremo autonomamente in loco. 

Iscrizioni, riservate ai soci Edelweiss e CAI: in sede (il lunedì dalle 18:00 alle 20:00; il mercoledì dalle 18:00 alle 22:00) o telefonando al 0255191581 o con email a info@edelweisscai.it

L’iscrizione si riterrà confermata solo con il versamento dell’acconto di € 200, anche con bonifico bancario:

IBAN : IT26S0503401755000000003707 Causale: TREK Sentieri Livornesi e Gorgona.

Saldo entro 1.3.2020 

Riunione informativa alla quale tutti i partecipanti sono pregati di intervenire: lunedì 1 marzo 2020 alle ore 20,45 in Edelweiss. Durante la riunione si potrà provvedere al saldo.

Documenti: Carta identità, tessera sanitaria, tessera EDW e/o CAI.

La Sottosezione EDELWEISS declina ogni responsabilità per qualsiasi incidente che si dovesse verificare durante il trekking.

Print Friendly, PDF & Email