DESCRIZIONE

Seguendo il percorso della Via Alpina, partiremo dall’Alpe Devero nell’alta valle del Toce, valicheremo il Passo della Rossa e scenderemo nel Vallese, nella valle del fiume Binn, tributario del Rodano. Dopo lungo saliscendi raggiungeremo la soleggiata località di Rosswald, nella valle del Sempione. Da qui raggiungeremo il passo del Sempione, in vista dei 4000 svizzeri. Scesi nella stretta valle di Gondo risaliremo al passo Furggu e da qui raggiungeremo Zwischbergen. Risalendo al passo di Monscera, torneremo in Italia e, percorrendo la val Bognanco, raggiungeremo l’Alpe Laghetto ed il suo rifugio. Da qui passando per il passo Andolla entreremo in valle Antrona e scenderemo fino all’Alpe Cheggio.

PROGRAMMA

Sabato 14 luglio: Milano – Alpe Devero 1634 m. – Binn 1400 m.

Ritrovo alle ore 07:00 in Piazzale Lotto, davanti al Lido dove con un bus privato partiamo per l’Alpe Devero. Qui iniziamo il nostro cammino su un sentiero, dapprima dolce e poi piuttosto ripido, che con breve tratto finale attrezzato (scaletta), ci porta al Passo della Rossa, 2469 m. Oltre il passo scendiamo al Geisspfadsee, in vista della magnifica Corona Imperiale e dei 4000 dell’Oberland. Costeggiamo altri laghetti e quindi, attraverso la gola dell’Englisch, scendiamo a Giesse, poi su un bel sentiero raggiungiamo Binn, 1400 m.

Tempo di percorrenza 6,30 h. Dislivello: 840 m in salita, 1070 m in discesa.

Domenica 15 luglio: Binn – Rosswald 1866 m.

Partiamo da Binn passando dalla chiesa parrocchiale di St. Michael, e dalla cappella di St. Sebastian, si sale poi a Martischmatta per prati e boschi fino alla cappella di Heiligkreuz dove viene conservata una reliquia della croce di Cristo. Proseguendo ancora in salita, prima blanda poi più ripida, raggiungiamo i pascoli ai piedi del Baettlihorn. Saliamo quindi al Saflischpass da dove si gode di una splendida vista sul Wasenhorn, sul Sempione e sulla Valle del Rodano. Si scende quindi a Fleschbode e a Saflischmatte, oltre la quale si arriva a Rosswald.

Tempo di percorrenza a piedi 7 h. Dislivello: 1160 m in salita, 630 m in discesa.

Lunedì 16 luglio: Rosswald – Simplon Hospiz 1895 m.

Da Rosswald con lungo saliscendi si raggiunge la Bortelhutte a 2107 m. Da qui passando dapprima Rothwald e poi Schalbett, si raggiungiamo il passo del Sempione e l’omonimo ospizio.

Tempo di percorrenza a piedi 6.30 h. Dislivello: 1200 m in salita e 1150 m in discesa. 

Martedì 17 luglio: Simplon Hospiz – Zwischbergen 1359 m.

Lasciamo il Passo del Sempione dove spiccano il Vecchio Ospizio costruito nel 1650, e l’aquila di pietra costruita durante la Seconda Guerra Mondiale. Raggiungiamo Simplondorf, dove nell’Ecomuseum c’è un’ampia rassegna della storia del Passo. Da qui scendiamo fino a Gabi, 1228 m, da dove con un bel sentiero lastricato raggiungiamo il passo Furggu, 1872 m. In discesa raggiungiamo, infine, il paese di Zwischbergen.

Tempo di percorrenza 6h. Dislivello: 670 m in salita, 1250 m in discesa.

Mercoledì 18 luglio: Zwischbergen – Alpe il Laghetto 2039 m.

Usciamo dalla valle di Zwischbergen e attraversiamo la radura di Haerd, passiamo per l’alpeggio Pussetta e raggiungiamo il Passo di Monscera (2103 m.), al confine con l’Italia. Scendiamo poi costeggiando l’omonimo laghetto verso l’alpe di Micalcesti fino al rifugio Gattascosa, 1993 m. Proseguiamo la discesa su bel sentiero, costeggiando il Lago Ragozza, fino all’abitato di San Bernardo, 1628 m. Con un lungo mezzacosta su sentiero, transitando per diversi alpeggi, raggiungiamo Pragio a quota 1540 m e risaliamo all’Alpe Vallaro, poco sotto all’Alpe il Laghetto ed al Rifugio CAI Arsago, la nostra meta di oggi.

Tempo di percorrenza 6h. Dislivello: 1250 m in salita, 600 m in discesa.

Giovedì 19 luglio: Alpe il Laghetto – Rifugio Città di Novara 1500 m.

Dal rifugio il sentiero taglia a mezza costa per raggiungere l’Alpe Campo coronata da diversi laghetti.

Con un ripido pendio, transitando per alcuni tratti un pò esposti, si raggiunge il Passo di Pontimia, 2385 m, che ci fa rientrare in territorio svizzero; quindi attraverso l’Alpe Porcareccia, 2192 m, e il passo di Andolla, 2447 m, passando per l’omonimo rifugio, 2061 m, scendiamo all’Alpe Cheggio, 1500 m, dove troviamo il Rifugio Città di Novara.

Tempo di percorrenza 5h30′. Dislivello: 790 m in salita, 1140 m in discesa.

Venerdì 20 luglio: Rifugio Città di Novara – Milano

Con bus privato rientriamo a Milano. 

 Il trekking, pur non presentando difficoltà tecniche particolari, richiede impegno fisico e un buon allenamento a lunghe camminate con lo zaino in spalla.

Accompagnatori: Cristina Bellosio – Maurizio Henin

Quota di partecipazione

€ 570 soci Edelweiss, € 590 soci CAI

La quota comprende:

I trasporti come indicato nel programma, la mezza pensione nei rifugi e negli alberghi, l’assicurazione, l’assistenza degli organizzatori.

Iscrizioni

riservate ai soci G.S.A. Edelweiss o CAI, previo versamento di un acconto/caparra di € 200, entro una settimana dall’iscrizione. Saldo entro martedì 5 giugno.

L’iscrizione può avvenire via mail a info@edelweisscai.it o in sede il lunedì dalle 18 alle 20 e il mercoledì dalle 18 alle 22:30 o telefonando allo 0255191581.

Il pagamento dell’acconto e del saldo può essere fatto in sede o con bonifico bancario (IBAN IT 42 E 055 840 1637 0000 0000 3707).

Numero minimo dei partecipanti: 10.

Riunione informativa, alla quale tutti i partecipanti sono vivamente pregati di partecipare, martedì 5 giugno 2018 alle ore 20.45 presso la sede Edelweiss. Durante la riunione potranno essere saldate le quote di partecipazione.

 

Edelweiss declina ogni responsabilità per eventuali incidenti che dovessero accadere durante lo svolgimento del trekking

Print Friendly, PDF & Email