Trekking sui Monti di Apollo, tra il Tirreno, lo Jonio e la Magna Grecia!

Il percorso che proponiamo consente di unire 3 bellissime aree tra Calabria e Basilicata, a volte oggetto di trekking dedicati, ma qui messe insieme anche a rappresentare le antiche vie di penetrazione da oriente di antichi colonizzatori, mercanti e guerrieri, dai greci antichi agli albanesi del medioevo.

Partiamo dal grandioso Parco nazionale del Pollino con i suoi 196.000 ettari di area protetta di cui 68.000 in Basilicata e 47.000 in Calabria, 81.000 nella Catena Costiera dei Monti dell’Orsomarso. 2267 mt. s.l.m. la vetta più alta (Serra Dolcedorme); il monte Pollino raggiunge i 2.248 mt. Quest’anno il Patriarca compie 980 anni di età: è l’esemplare più vecchio di pino Loricato, albero preistorico che sopravvive solo in pochi ambienti europei.

Il paesaggio è quanto mai vario, si passa da monti ricchi di canyon, fiumi, torrenti, fiumare, grotte carsiche, foreste e cieli solcati da aquile reali, ai caratteristici abitati di Rotonda e delle comunità arbëreshe come Civita, con il loro usi, costumi e tradizioni. Poi si scende alle coste sabbiose di un mare cristallino ed invitante, con le rovine degli antichi insediamenti di Sibari e Metaponto. Si risale poi verso l’enorme comprensorio carsico delle Murge, per chiudere con lo straordinario gioiello di Matera. 

Programma

1° giorno sabato 13 Giugno: ARRIVO ROTONDA
Ritrovo all’aeroporto di Mi Linate alle ore 7,45. Partenza aereo alle ore 9,30 e arrivo all’aeroporto di Napoli ore 10,45, transfer (circa 2 ore 30 minuti) a Rotonda (albergo 3 ***, a gestione familiare). Breve transfer a Rotonda paese, dove ci sarà il ritrovo per la fase finale del rito dell’innalzamento dell’abete. Questa festa dell’albero è una delle sagre più caratteristiche e arcaiche del Parco del Pollino. Il rito ha come finalità il matrimonio arboreo tra un abete, l’elemento femminile, di modeste dimensioni, ed un enorme faggio alto più di 20 metri detto pitu, l’elemento maschile, a simboleggiare la conseguente fecondità portatrice di buoni frutti. Nel pomeriggio visita del Museo Naturalistico e Paleontologico.

Cena in hotel e pernottamento.

2° giorno domenica 14 Giugno: MONTE POLLINO

Prima colazione e consegna del pranzo al sacco. Transfer (1h) in pullman dall’albergo a Colle dell’Impiso. Trek: Colle dell’Impiso (mt.1573) / Piani alti di Vacquarro (mt.1.520) / Colle Gaudolino (1776) / Monte Pollino (mt. 2248) /Il Patriarca (mt. 1985) / Pollinello (mt.1820) /Colle Gaudolino / Colle dell’Impiso (mt.1573); tempi: 8h30’ soste comprese.

Lunghezza del percorso: circa 16 km (A/R). Dislivelli: circa 1.000 mt in salita e 649 in discesa. Nota. Chi non vorrà salire in vetta, attenderà il ritorno del gruppo a colle Gaudolino. Transfer per rientro in albergo per la cena e il pernottamento.

3°giorno lunedì 15 Giugno: SERRA DEL PRETE E CIVITA

Prima colazione e consegna del pranzo al sacco. Transfer con bagagli caricati a bordo (1h) in pullman dall’albergo a Colle dell’Impiso. Trek: Colle dell’Impiso (mt.1573) / Serra del Prete 2181 (mt s.l.m) / Colle Gaudolino (1776) / Colle dell’Impiso. A seguire trasferimento (90’) a Civita e sistemazione in B&B. Civita è una delle più antiche comunità albanesi (arbëreshë) d’Italia. Cena tipica in uno dei ristoranti del borgo. Pernottamento a Civita. Tempi: 2h30’ in andata e 2 ore al rientro soste comprese. Lunghezza del percorso: Circa 7 km (andata e ritorno). Dislivello: + 600 – 400 m

4°giorno martedì 16 Giugno:CERCHIARA DI CALABRIA – MADONNA DELLE ARMI.                                   Prima colazione e consegna del pranzo al sacco. Transfer, con bagagli al seguito, a Cerchiara di Calabria; tempi transfer: 50’. Trek: Cerchiara (667 m) – Madonna delle Armi (1015 m). Visita del Santuario Madonna e consumazione del pranzo al sacco. Trasferimento a Marina di Sibari per sistemazione in hotel. Tempo libero per possibile bagno al mare. Lunghezza del percorso: Circa 6 km (andata) Dislivello: + 540 – 155 m

5° giorno mercoledì 17 Giugno: FIUME SINNI– SANTUARIO DI S. MARIA DI ANGLONA –MAR JONIO. Prima colazione e consegna del pranzo al sacco. Transfert (90’) a Valsinni, visita del caratteristico borgo e a seguire escursione tra i calanchi con arrivo al Santuario di Santa Maria di Anglona partendo dal fiume Sinni, con discesa sul versante del fiume Agri. Tempo di percorrenza: 4 ore. Difficoltà:E Rientro a Marina di Sibari e tempo libero per bagno al mare Jonio prima della cena e pernottamento.

6° giorno giovedì 18 Giugno: CASTELLO DI ROSETO CAPO SPULICO – METAPONTO – MATERA

Prima colazione e consegna del pranzo al sacco. Visita guidata agli scavi archeologici e al Museo di Sibari e a seguire transfer, con bagagli al seguito, in direzione di Metaponto con sosta per visita del Castello di Roseto Capo Spulico. Possibilità di sosta per bagno al Mare Jonio. Visita di Metaponto prima del proseguimento per Matera con possibile sosta per visita di Montescaglioso. A Matera sistemazione in B&B. Cena in uno dei ristoranti del borgo. Pernottamento.

 7° giorno venerdì 19 Giugno: SASSI DI MATERA – PARCO CHIESE RUPESTRI

Prima colazione e consegna del pranzo al sacco. Visita ai Sassi (Patrimonio UNESCO), e al centro storico di Matera: città barocca; chiese romaniche e della civiltà rupestre. Successivamente si prosegue per escursione sulla Murgia (i tesori archeologici del Parco delle Chiese Rupestri). Percorso intorno alla Gravina di Matera; tempi: 5h soste escluse. Difficoltà TE. Cena e pernottamento a Matera.

8° giorno Sabato 20 Giugno: PARTENZA

Prima colazione. Transfer, con bagagli caricati, alle Grotte di Castellana (ingresso facoltativo) e tempo libero prima della partenza per l’aeroporto di Bari. Se ci sarà tempo sufficiente faremo una rapida visita di Alberobello. Check-in aeroporto alle ore 17, partenza del volo alle 19,00, arrivo a Mi Linate alle 20,30 ca.

Quota individuale di partecipazione: € 970 soci Edw., € 990 soci CAI.

Il trekking verrà effettuato con un numero minimo di 16 e massimo di 30 partecipanti.

 Alle quote sopraindicate va aggiunto il costo di A e R dei voli circa 200 €, a secondo della data di acquisto. L’importo effettivo verrà  comunicato agli iscritti ed inserito nel saldo.

Cosa Portare (indispensabile): scarponcini da trekking (consigliamo alti alla caviglia); zainetto leggero  poiché il bagaglio sarà trasportato dall’organizzazione; pronto soccorso personale; borraccia o bottiglia da minimo 1 litro; mantellina e/o ombrello tascabile per eventuale pioggia; costume e tutto il necessario per eventuali bagni al mare.

 La quota comprende La quota indicata comprende vitto (breakfast-pranzi al sacco-cene, vino compreso, a partire dal pic-nic del primo giorno, fino alla prima colazione dell’8° giorno); alloggio (2 notti in albergo*** a Rotonda, 1 notte in B&B a Civita, 2 notti in Hotel a Marina di Sibari e 2 notti in B&B a Matera); guida autorizzata e riconosciuta dall’Ente Parco Nazionale del Pollino, sempre al seguito; accompagnatore Naturaliter, assicurazione infortuni polizza Edelweiss o polizza CAI.

La quota non comprende: Pranzo al sacco dell’ultimo giorno; tasse di soggiorno dove previste; consumazioni a bar e pasticcerie; biglietti ingresso Musei, Scavi archeologici, Monumenti, Chiese, ecc, eventuale supplemento per camera singola, e tutto quanto non espressamente citato alla voce “La quota comprende”.

 Iscrizioni: riservate ai soci Edelweiss o CAI, previo versamento di un acconto/caparra di € 300. Saldo entro il 04/05/2020. L’iscrizione può avvenire: via mail a info@edelweisscai.it o in sede il lunedì dalle 17,30 alle 20 e il mercoledì dalle 17,30 alle 22 o telefonando allo 0255191581. Il pagamento dell’acconto e del saldo può avvenire: in sede o con bonifico bancario (IBAN IT 26S 050 340 1755 0000 0000 3707).

Riunione informativa lunedì 04/05/2020 alle ore 20:45 in Edelweiss, alla quale tutti i partecipanti sono vivamente pregati di partecipare. Durante la riunione verrà distribuito il materiale informativo.

 Edelweiss declina ogni responsabilità per danni a persone o cose conseguenti a eventuali incidenti durante il trekking.

 

Print Friendly, PDF & Email