Presso il Cineteatro Arca, in corso XXII Marzo n.23, dalle ore 20:45 si svolgerà la prima milanese del circuito Spirit of Mountain.

La Serata sarà dedicata ai film dai Cinefestival 2016 di Sestrière, Pontresina e Alps (Temù).

Lo spettacolo fa parte del programma di eventi organizzati per il 2016 da Edelweiss, che culmineranno, dal 25 al 29 ottobre 2016, ancora al cineteatro Arca, con la 2^edizione del “Milano Mountain Film Festival” (in breve MiMoFF).

MiMoFF è un concorso internazionale di film e foto di montagna,  parte del circuito “Spirit of Mountain”, curato da Montagna Italia, comprendente anche i cinefestival di Bergamo e Verona  (presentati in Arca nella serata del 9 giugno).

Giovedì 6 ottobre 2016 saranno presentati  i 6 titoli, le cui tematiche spaziano su molti aspetti dell’andare in montagna e di come viverla:

  • “The Porters”, Italia, 2013, 3’ – Regia di Carlo Limonta – In Himalaya, sui ripidi sentieri della valle del Khumbu dove le grandi spedizioni alpinistiche raggiungono il tetto del mondo, a quote vertiginose si muovono i Portatori. Da Swiss Mountain Film Festival 2016.
  • “Rupestre” , Spagna, 2014, 6’ – Regia di Enrique Diego – musicato Questo cortometraggio di animazione narra l’incontro tra un cavallo selvaggio ed un ragazzo del Paleolitico. Tra di loro si sviluppa un rapporto che viene alimentato dalla curiosità, ma dovranno confrontarsi con molte vecchie, ataviche paure, sedimentatesi per millenni. Da Sestriere Film Festival e Alps 2016.
  • Scotonata Galaktica 1994-2014″, Italia, 2016, 13’- Regia di Manrico Dell’Agnola e Patrik Comiotto, Produzione Karpos.

    Racconta la storia di una delle prime vie dolomitiche dove sono stati usati, in modo sistematico e premeditato, lo spit ed il trapano. Quella prima salita, realizzata da Bruno Tassi, Ivano Zanetti e Gianbattista Calloni nel 1994, è raccontata da uno dei primi salitori. Da sempre Ivano Zanetti e l’allora “integralista” Manrico Dell’Agnola, sono grandi amici, e quella apertura, per Manrico, “sconsiderata” rischiò di incrinare il loro rapporto. Dopo vent’anni, Manrico ed Ivano, ritornano sotto la splendida, Cima Scotoni ed insieme ripetono la salita fonte allora di tante discordie e spreco di parole ed inchiostro. E’ una storia romantica ed un poco nostalgica, di due non più giovanissimi che raccontano e si raccontano in un periodo non proprio lontanissimo, ma che rispetto al quale sono cambiate tante cose, spaccata dall’impeto giovanile di una delle coppie più quotate e forti del panorama alpinistico italiano, Sara Avoscan e Omar Genuin, lungo i passaggi più significativi della parete, che loro molto disinvoltamente superano in libera ed a vista danzando su difficoltà che sfiorano l’8a. NB. Sarà presente in sala uno dei salitori Ivano Zanetti.

  • “Jel Tegermen – il mulino a vento”, Italia, 2016, 40’ – Regia di Alessandro Beltrame – Produzione: AGV Studio Production – agbvideo.com –  Questa montagna mai salita e violata, è situata nella parte centrale della catena montuosa del Tien Shan, in Kyrgyzstan, a 50 km in linea d’aria dal confine con la Cina. La zona è battuta quasi costantemente da venti oltre i 60 km/h, da qui il nome Jel Tegermen dato alla montagna, che in lingua kirghisa significa “il mulino a vento”. Una storia di ricerca, avventura ed esplorazione, raccontata direttamente dai protagonisti, nello stesso istante in cui la stanno vivendo. Da Sestriere Film Festival 2016. NB. Sarà presente in sala il regista.
  • “Monviso mon amour – 40 anni di sci ripido sul Re di Pietra”,  Italia, 2016, 53’ – Regia di Fabio Gianotti – Produzione: Kosmoki produzione audiovisiva – Il 22 luglio 1975 il maestro di sci Nino Viale affronta per la prima volta in assoluto la parete nord del Monviso; scese il vertiginoso canale Coolidge per scommessa, senza avere nessuna esperienza alpinistica, accompagnato dal suo grande amico e alpinista Claudio Bodrone, che filma l’impresa. Quarant’anni dopo, cinque giovani ragazzi decidono di ripetere la medesima discesa. La storia e l’attualità dello sci ripido si incrociano, tre generazioni di sciatori dialogano e si confrontano. Da Sestriere Film Festival 2016. NB. Sarà presente in sala il regista e forse il protagonista Nino Viale.
  • “Freestyle stories in South Tyrol”,  Italia, 2015, 62’ – Regia di Nora Serani – Lingua tedesca con sottotitoli in italiano. I protagonisti raccontano il loro modo di vedere il freestyle e cercano di farlo conoscere ad un vasto pubblico. Da Sestriere Film Festival e Swiss Mountain Film Festival 2016. NB. Sarà presente in sala la regista.

INGRESSI

E’ necessaria la prenotazione in segreteria Edelweiss di viale Umbria 126 tramite e-mail all’indirizzo info@edelweisscai.it .

Ingresso a pagamento: 8 euro. Prezzo agevolato per i soci Edelweiss e i partners MiMoFF 2016: 5 euro.

Da pagarsi alla biglietteria del cineteatro Arca la sera della proiezione (la biglietteria sarà aperta dalle  ore 18:30) .

I PARTNER DI MiMoFF 2016 che collaborano con Edelweiss sono:
SEM, GAM, CAI Sezione Corsico, CAI Sezione Milano, Premio Marcello Meroni, Falc, Naturaliter, Clup Viaggi, Altri Spazi,Touring Club Italiano

Print Friendly, PDF & Email