DESCRIZIONE

Un’isola dalla natura primitiva, con ampi spazi desertici che l’hanno resa per anni la meta prediletta del turismo alternativo e naturista. Oggi, pur scoperto da fasce più ampie di turisti, offre molto di più di una piacevole vacanza al mare. Un quarto della sua superficie è una landa vulcanica di aspra bellezza, mentre il resto dell’isola è verde e armonioso, ma disseminato di paesaggi creati proprio dalla sua natura vulcanica e completati da splendide spiagge di sabbia dorata. L’intera isola di Lanzarote è stata dichiarata dall’Unesco “riserva della biosfera”, nell’intento di preservare il suo patrimonio culturale e naturale e di proteggere la sua qualità di vita.

Coordinatore: Enzo Acri

PROGRAMMA

1°giorno-Sabato 30 giugno: Volo diretto a Lanzarote

Ritrovo all’aeroporto di Malpensa TERMINAL 2 alle ore 14,15. Partenza alle ore 15,55 ed arrivo a Lanzarote alle 19,10. Trasferimento in hotel con bus privato e sistemazione nelle camere riservate. Prima di cena incontro in hotel con la guida; cena e pernottamento.

2°giorno-Domenica 1 luglio: LA GERIA, camminata tra i vigneti

Alla scoperta dei vigneti della GERIA area Patrimonio dell’Umanità, situata tra le città di Mozaga e Yaiza. Prima delle eruzioni questa zona originariamente agricola, coperta da ceneri e lava vulcanica fu riconvertita a vigneti, producendovi un vino assolutamente unico. Salendo lungo le pendici dei vulcani, saliremo sulla cresta della montagna Guardilama a 603 mt s.l.m, con una magnifica vista su tutta l’isola.La Geria- Lunghezza  10 km, 5 ore di cammino. Dislivelli 330 mt +, 345 mt –

Successivamente visita della “ Bodega El Grifo “, la più antica cantina dell’isol,a fondata nel 1775, con un interessante museo dedicato alla produzione del vino di Lanzarote, con degustazione.

Nel pomeriggio visita alla Fundacion Casar Manrique, ex casa creata ed abitata dall’artista fino al 1987 e  ricavata all’interno di 5 grotte vulcaniche. Rientro in hotel, cena e pernottamento.

3°giorno-Lunedì 2 luglio: Traversata in battello ed escursione all’isola di Graciosa

La Graciosa è l’isola più grande e l’unica abitata dell’arcipelago di Chinijo, un gruppo di piccole isole e isolotti di origine vulcanica a nord di Lanzarote. Tutto l’arcipelago è riserva naturale. Imbarco al porto di Orzola e in 30 minuti si raggiunge Caleta de Sebo, centro abitato dell’isola, (oltre a Pedro Barba che ha pochissime case). A piedi attraverseremo dune, spiagge solitarie e campi di lava, attraverso una vegetazione vulcanica e costiera. Dal porto ci dirigiamo verso la spiaggia della Concha (possibile bagno ma spesso con onde alte), poi in salita alla Montaña Bermeja, un vulcano situato a 157 mt sul livello del mare; scenderemo dallo stesso sentiero per raggiungere, Pedro Barba con sosta bagno (in acque più calme), poi sentiero lungo costa fino al punto d’inizio. Nel pomeriggio traghetto per rientro a Lanzarote.

La Graciosa, Lunghezza 17 km 5 ore di cammino,157 mt +/-

4°giorno-Martedì 3 Luglio: Giro turistico “le meraviglie dell’isola”

A nord dell’isola, visiteremo il Mirador del Rio, un belvedere unico e spettacolare che si affaccia sullo stretto lembo d’acqua che separa Lanzarote e La Graciosa, la Cueva de Los Verdes un immenso tubo vulcanico creato dalla eruzione del Volcano de la Corona almeno 5000 anni fa.  Attraverseremo la valle delle mille palme località incantevole, uno dei luoghi più verdi dell’isola grazie al suo particolare microclima e ci fermeremo ad Haria per la visita alla casa museo di Cesar Manrique. Pranzo in ristorante. Dopo il pranzo  visita al Jardin de Cactus, oltre 1000 varietà di cactus e piante grasse che rendono i 5000 metri quadrati del Jardin un panorama irreale dal fascino indiscutibile. Rientro in hotel, cena e pernottamento.

5°giorno-Mercoledì 4 luglio: Il parco di Timanfaya e dintorni

Escursione all’interno dell’ Isola nell’area vulcanica più’ famosa, ai limiti del Parco Nazionale di Timanfaya. Percorrendo la Ruta de Caldera Blanca, tra paesaggi marziani, dai colori rosso metallico o bruno scuro. Ci addentriamo nel Parco Nazionale di Timanfaya, grande parco vulcanico che occupa una larga parte della zona meridionale dell’isola, dichiarato Parco Nazionale nel 1974, con una estensione di 100 Kmq, ricca di formazioni vulcanologiche recenti: crateri, forni, tubi vulcanici e immensi mari di lava e cenere. Rientro in hotel, cena e pernottamento.

Mancha Blanca a Caldera Blanca e ritorno, Lunghezza 10 Km- 5 ore di cammino , 405 mt + 460 mt

6°giorno-Giovedì 5 luglio: Da Haría alla splendida spiaggia di Famara

Dal paese di Haría, l’escursione inizia in salita in un piccolo Canyon verso il “ Bosquesillos “, un piccolo bosco di pini canari, molto rari in Lanzarote. Si giunge a un’altezza di circa 600 mt, con vista eccezionale sulla spiaggia di Famara e sul paese stesso. Continueremo in cresta godendo sempre di viste eccezionali fino a un altro Canyon, molto selvaggio, che scende fino al paese di Famara, zona molto ventosa.

Haría a Famara, Lunghezza 16 km, 5 ore di cammino,  640 mt +/-

7°giorno-Venerdì 6 luglio: Trek costiero a Las Brenas

Da Las Breñas avrà inizio il nostro sentiero costiero, attraversando colate “ Pahoehoe “, di tipo Hawaiane spettacolari, anche chiamate lava a corde. Tempo permettendo potremo fare un bagno rinfrescante. Raggiungeremo il Golfo dove potremo pranzare a base di pesce.

Breña a El Golfo, Lunghezza 11,71 Km, 4 ore di cammino

8 °Giorno-Sabato 7 luglio: Tempo libero per spiaggia o turismo.

Ore 17,30: Trasferimento in aeroporto e partenza volo alle 19,50 con arrivo a MPX, TERMINAL 2 alle 0,45.

Chi non utilizza auto propria, potrà utilizzare lo Shuttle in partenza dal Terminal 2 all’1.30. Accordi verranno presi nella riunione informativa.

NB: La guida potrà decidere di cambiare una o più escursioni nel caso ci fosse una ragione valida, per l’ incolumità dei partecipanti, e l’ordine delle escursioni può subire delle variazioni in base al meteo

QUOTA DI PARTECIPAZIONE

Soci Edelweiss € 1.090; Soci CAI € 1.110 (da min. 16 fino a 21 pax)

Soci Edelweiss € 1.050; Soci CAI € 1.070  (da 22 partecipanti in poi)

Alle quote sopraindicate va aggiunto il volo il cui costo di A e R ad inizio marzo 2018 è di circa 320 €.   L’importo effettivo verrà tempestivamente comunicato agli iscritti ed inserito nel saldo.

Per il volo come è noto le compagnie aeree applicano tariffe differenziate a seconda del momento dell’acquisto del biglietto, acquisto che avverrà al raggiungimento del numero minimo di 16 partecipanti. L’iscrizione tempestiva permetterà di usufruire di tariffe basse evitando possibili aggravi di prezzo. Per questa ragione e per poter confermare tempestivamente le prenotazioni nelle strutture alberghiere previste, si consiglia vivamente di iscriversi tempestivamente.

Il trekking si effettuerà con un numero minimo di 16 partecipanti

La quota comprende: trasferimenti con bus privato, sistemazione in Hotel in camere doppie, con trattamento di mezza pensione; copertura assicurativa sanitaria-bagaglio e annullamento volo, 5 escursioni organizzate con Guida più un giro turistico con l’entrata alla più antica cantina dell’isola “ El Grifo “, con degustazione. Assistenza per tutto il soggiorno, pranzo al Golfo a base di pesce. Entrata al Parco Nazionale Timanfaya. il coordinatore Edelweiss, le spese organizzative.

La quota non comprende: il viaggio aereo, i pasti non menzionati e le bevande, i picnic, l’eventuale supplemento per camera singola (maggiorazione 230 € per settimana), i biglietti di ingresso a siti, tasse di soggiorno dove eventualmente previste, il costo del battello per Graciosa. Tutto quanto non indicato alla voce “La quota comprende”.

Bagaglio: zaino per il necessario della giornata e sacca o borsa da viaggio da stiva.

Organizzazione tecnica e logistica a cura di Eneatrekking. Tutte le escursioni verranno fatte con zaino leggero.

ISCRIZIONI

riservate ai soli soci Edelweiss o CAI: in Sede (il lunedì dalle 18.00 alle 20.00; il mercoledì dalle 18.00 alle 22.30) o telefonando al numero 0255191581 o con e-mail info@edelweisscai.it. L’iscrizione si riterrà confermata solo con il versamento dell’acconto di € 400 entro una settimana dall’iscrizione, anche con bonifico bancario: IBAN IT42E 055 840 1637 0000 0000 3707.

Documenti necessari: Carta identità, tessera sanitaria, tessera Edelweiss e/o CAI.


La sottosezione Edelweiss declina ogni responsabilità per danni a persone o cose conseguenti a eventuali incidenti durante il trekking.

Print Friendly, PDF & Email