DESCRIZIONE

PERCORSO ITINERANTE

Il Po “il re dei fiumi”, secondo Virgilio, con i suoi 652 km è il fiume più lungo d’Italia, nasce dalle pendici del Monviso, esattamente a Pian del Re, a quota 1952 mt. La regione Piemonte dal 1990, a protezione dei primi 235 km, ha  costituito un parco fluviale di 35000 ettari che comprende il letto fuviale, le sponde e le zone boschive limitrofe.

Da Torino, la città più grande bagnata dal Po, il fiume prosegue nelle pianure del vercellese, lambendo la parte terminale delle colline del Monferrato  per scorrere poi nella verde Lomellina tra cascine e piccoli paesi. Sulle case molto spesso si individuano i segni delle piene più importanti. Nella sua corsa verso il mare il fiume trasporta tantissimi detriti per cui il suo letto si alza e deve essere contenuto dagli argini, argini che si stanno trasformando anche in risorsa turistica in quanto, le strade sommitali sono  adatte ad essere percorse da pedoni, ciclisti e cavalieri.

Molto spesso l’argine si allontana dal fiume, ma questo consente di rendere più vari gli scorci paesaggistici e gli ambienti naturali nonché i diversi assetti agricoli.

La bicicletta è stata per generazioni il mezzo di trasporto più popolare e diffuso delle genti padane e dal 2003 la direttrice del Po è stata inserita in Eurovelo, progetto dell’Unione Europea per lo sviluppo del turismo in bicicletta.

Tipo bicicletta: Ibrida

___________________________________________________________________________________________________________________________________

PROGRAMMA

Sabato 29  aprile:    Ritrovo alle ore 7,45 alla stazione di Milano Rogoredo per prendere il treno delle ore 8.00 per Piacenza, dove arriveremo alle ore 8,51. Un breve giro nel centro storico e poi partenza per il nostro itinerario lungo il Po. L’itinerario si sviluppa prevalentemente su strade arginali tra il basso lodigiano, il Parco Adda Sud e la città di Cremona. Con brevi deviazioni potremo vedere Villa Stanga a Crotta d’Adda e il castello di Maccastorna. Giunti a Cremona visiteremo il centro storico e quindi ci recheremo in albergo che si trova a 2 km dal centro. Cena (non inclusa) e pernottamento

Lunghezza 60 km ca. – dislivello non rilevante – difficoltà TC.

Domenica 30 aprile: L’itinerario percorre argini, strade alzaie e vicinali all’interno del Parco Sovracomunale della Golena del Po.Molto ben segnalato, il percorso attraversa il tipico ambiente fluviale padano caratterizzato da estese coltivazioni di pioppi, zone umide e piccoli borghi agricoli. Giunti a Casalmaggiore ci trasferiremo in albergo. Cena e pernottamento in albergo.

Lunghezza 60 km ca. – dislivello non rilevante – difficoltà TC.

Lunedì 1 maggio : Il lungo itinerario si snoda nella zona agricola del basso mantovano, dove gli elementi rurali predominano su tutto il paesaggio. Il percorso offre un interessante collegamento tra gli itinerari ciclabili del Po e del Mincio attraversando la città di Sabbioneta, patrimonio dell’Unesco. Arrivati a Mantova, dopo una visita del centro storico, ci recheremo alla stazione per prendere il treno per Milano alle (14,50 o 16,50 o 18,50).

Lunghezza 60 km ca. – dislivello non rilevante – difficoltà TC.

________________________________________________________________________________________________________________________________

QUOTA DI PARTECIPAZIONE

  • Euro 150  – soci Edelweiss (s.c.) 
  • Euro 160  – soci CAI             (s.c.) La quota comprende: viaggio in treno da Milano a Piacenza e da Mantova a Milano + biglietti per trasporto bicicletta, 2 pernottamenti in Hotel**  in camere a 2/3 letti con servizi,  2 prime colazioni, cena del 30.4.16 bevande incluse   ¼ di vino e ½ di acqua, cartine dei percorsi, assistenza dei ns accompagnatori, assicurazione infortuni**, spese di organizzazione.
  • La quota non comprende la cena del 29.4.17 a Cremona.
  • **Attenzione: l’assicurazione copre solo gli infortuni che dovessero occorrere durante l’effettuazione degli itinerari in bicicletta.

MODALITA’ D’ISCRIZIONE

  • Telefonando ai n°02/55191581
  • In sede il lunedì dalle 18 alle 20 o il mercoledì dalle 18 alle 22:30.
  • Per email:info@edelweisscai.it

Si rammenta che per partecipare alle ns iniziative è necessario essere soci Edelweiss e/o CAI. 

L’iscrizione deve essere confermata con il versamento della quota di partecipazione, da versare in sede o con BB utilizzando IBAN IT42E 055 840 1637 0000 0000 3707  (inviare una copia del BB)


I partecipanti dovranno avere il proprio kit di riparazione forature, inoltre si consiglia di portare sempre una giacca antivento e antipioggia.

E’ OBBLIGATORIO L’USO DEL CASCO



 

La sottosezione Edelweiss declina ogni responsabilità per danni a persone o cose conseguenti a eventuali incidenti durante la gita.

Print Friendly, PDF & Email