DESCRIZIONE 

Percorrendo vecchi sentieri di pellegrini e partigiani raggiungeremo il santuario della Madonna della Corona, in ardita posizione sulla parete rocciosa verso la Valle dell’Adige, poi attraverso boschi scenderemo per il suggestivo sentiero canyon delle Pissotte.

Lo storico “Sentiero dei Pellegrini” (o sentiero della Speranza) che dal fondo della Val d’Adige sale al Santuario della Madonna della Corona è uno degli itinerari più belli e frequentati del veronese, sia per gli aspetti paesaggistici e le valenze culturali e sia quale vera e propria Via Crucis di fede.

Se il Santuario è indubbiamente uno dei più suggestivi ed il più ardito d’Italia, il sentiero storico non è da meno e permette di raggiungere la Basilica nel modo migliore.

Da Brentino Bellunese (173m) si sale la caratteristica scala selciata (1450 scalini) che ci accompagnerà sino al santuario.  Dopo alcuni tornanti il sentiero dirige decisamente verso l’interno e diventa via via più panoramico, con affascinanti visioni sulle pareti rocciose e l’orrido fondo della gola.  A metà percorso, quando uno scorcio permette di vedere alto il Santuario, la traccia aggredisce la parete del monte Cimo.

È il tratto più suggestivo del percorso. Sembra non vi siano passaggi praticabili, ed invece una scalinata, completamente scavata sulla roccia, sale a zig zag, cambiando direzione in una suggestiva grotta, e guadagna il terrazzo pensile dirimpettaio alla nicchia del Santuario. Dal Santuario scendiamo fino a incrociare il sentiero che ci condurrà dentro al canyon su cenge esposte nel vuoto con funi metalliche ad ammirare le “pissotte” fino al guado del torrente.

Una volta guadato il torrente il sentiero ci porterà fuori dal canyon in vista della Val d’Adige. Da questo punto il sentiero diventa ripido e scende a valle (mettendo a dura prova ginocchia e caviglie) fino ad arrivare a Brentino da dove riprenderemo il pullman.


CARATTERISTICHE TECNICHE

Dislivello totale: 600 ↑↓ m, quota massima raggiunta: 774 m

Durata complessiva dell’escursione:  5:30 ore (esclusa sosta pranzo)

Percorso e difficoltà: ad Anello, EE (Escursionisti esperti) per la presenza un tratto di corda fissa sul percorso di ritorno ad anello.

Equipaggiamento base: scarponi, giacca a vento o mantella, pile, borraccia. Colazione al sacco.

L’escursione verrà effettuata in pullman al raggiungimento di un numero minimo di iscritti.


RITROVO E PARTENZA

Orari per escursione con pullman

  • Ritrovo  alle 6:50 in P.le Lotto davanti al Lido con partenza alle 7:00.
  • N.B. Gli iscritti saranno aggiornati dell’eventuale non raggiungimento del numero minimo entro il giovedì precedente l’escursione.

MODALITA’ D’ISCRIZIONE

  • Per e-mail: info@edelweisscai.it
  • In sede il lunedì dalle 18:00 alle 20:00 o il mercoledì dalle 18:00 alle 22:30
  • Telefonando ai n°02/55191581

Iscrizioni riservate ai soci Edelweiss o CAI. Portare sempre con sé la tessera Edelweiss e/o CAI (da esibirsi se richiesta).

Quote di partecipazione : Soci EDELWEISS 22 € per le iscrizioni entro il mercoledì (h 22:30) precedente all’escursione, 25 € per le iscrizioni effettuate successivamente; Soci CAI 26 €. La quota comprende: viaggio A/R in pullman, assicurazione infortuni, spese di organizzazione, assistenza dei nostri accompagnatori.

NB. Si rammenta che l’assicurazione copre solo gli infortuni avvenuti durante lo svolgimento del percorso a piedi.

Per i soci CAI l’iscrizione è valida solo con il versamento anticipato della quota di partecipazione, in sede o con BB utilizzando il seguente IBAN

IT 26S 050 340 1755 0000 0000 3707 (inviare una copia del BB via email).


DISDETTA ED URGENZE

In caso di rinuncia vale il Regolamento Gite visibile in Sede. L’eventuale disdetta va comunicata in segreteria entro il lunedì precedente l’escursione. Per comunicazioni urgenti: cell. 334-3934611.

La sottosezione Edelweiss declina ogni responsabilità per danni a persone o cose conseguenti a eventuali incidenti durante l’escursione.

Print Friendly, PDF & Email