Nella regione a sud di Lisbona la costa che affaccia sull’Atlantico, la così detta Costa Alentejana, ha splendide spiagge di sabbia fine e dorata, dune e scogliere che con il gioco delle maree creano vaste piscine contornate da scogli verdeggianti, vigneti, sughereti e campi di patata dolce. I piccoli porti sono collegati dal così detto “percorso dei pescatori”. La parte più interna con campi coltivati, piccoli villaggi con case basse e colorate, è attraversata dal così detto “percorso storico”. I due percorsi alle volte si incrociano permettendo itinerari vari secondo le esigenze del viandante. La classica Ruta Vicentina prende il nome dal Cabo de Sao Vicente, punta estrema del Continente Europeo. Lisbona è una bellissima città, noi la visiteremo brevemente il giorno del rientro a Milano. Per chi desiderasse fermarsi in città più a lungo, concorderemo lo spostamento del volo secondo necessità.

PROGRAMMA 

 sabato 13 aprile: ore 10.00 ritrovo all’aeroporto di Malpensa Terninal 1 per la partenza del volo diretto per Lisbona delle ore 12.15. Arrivo previsto ore 14.05. Trasferimento di circa 2h30′ a Vila Nova de Milfontes (Alentejo). Sistemazione in hotel al centro città. Cena in ristorante.

 domenica 14 aprile: Vila Nova de Milfontes – Praia do Malhao Porto Covo
Transfer di 20’ da Vila Nova de Milfontes a Praia do Malhão. Iniziamo sul “percorso dei pescatori” con un trekking da Praia do Malhão a Porto Covo. Visita di Porto Covo, grazioso villaggio sulla costa. Transfer di 30’ da Porto Covo a Vila Nova de Milfontes per la cena e il pernottamento.

Peculiarità del percorso: la grande diversità delle spiagge si trova proprio su questa sezione della Rota Vicentina. Spiagge come Aivados, coi suoi ciottoli modellati dalle costanti e mutevoli onde atlantiche; o come le spiagge di sabbia di Malhão, delicate e in continua evoluzione. Baie attraversate sia da fiumi, che da piccoli corsi d’acqua, alimentati dall’interno collinare attraverso una rete di canali sotterranei. Le spiagge sono intervallate da antiche rocce resistenti all’erosione, scure, che compongono le scogliere e le piccole isole (chiamate localmente “palheirões”) che si incontrano di tanto in tanto. Le dune di sabbia che raggiungono il loro picco cromatico proprio in questi mesi, con una vasta gamma di colori sorprendenti, profumi e forme. Pini, rosmarino e cisto sono piegati quasi orizzontale dal vento. Alcune di queste specie vegetali sono endemiche, e non si trovano in nessuna altra parte del mondo.

Percorso di 12,5 km, tempo di percorrenza 4h30′, dislivello 150 m.

lunedì 15 aprile: Vila Nova de Milfontes – Almograve – Baia Furnas

Transfer di 14 km da Vila Nova de Milfontes ad Almograve. Trekking da Almograve alla baia Furnas. Transfer in barca (tempo 8’) dalla Baia Furnas a Vila Nova de Milfontes. Cena e pernottamento a Vila Nova de Milfontes.

Peculiarità del percorso:Ampia insenatura di sabbia fine, meta balneare rinomata. Numerose specie di uccelli limicoli durante la Bassa marea vengono qui dove trovano abbondanza di cibo depositato sulla spiaggia. Si percorre una strada sterrata nella zona che è Riserva Protetta, dove si potrà ammirare la Plantago Alomravensis e il vasti campi agricoli che si estendono fino quasi al mare. Verso l’interno subentra una foresta di alberi di acacia che crea sul sentiero delle vere e proprie gallerie naturali, offrendo un gradito riparo dal sole nelle giornate calde.

Percorso di 11 km, tempo di percorrenza 3h45′, dislivello 90 m.

 martedì 16 aprile: Vila Nova de Milfontes – Almograve – Entrata do barca – Odeceixe

Transfer di 14 km (con bagagli a bordo) da Vila Nova de Milfontes ad Almograve. A fine camminata, transfer di circa 30’ da “Entrata do barca” ad Odeceixe. Sistemazione in albergo e cena ad Odeceixe.

Peculiarità del percorso:si vedranno delle alte scogliere esposte alle onde oceaniche, sito di nidificazione di numerose specie di uccelli, soprattutto intorno a Capo Sardao. Sarà interessante notare sulle rocce d’arenaria i segni dei cambiamenti climatici succedutisi nel tempo, quando il mare si trovava distante più di 100 mt dall’attuale posizione. Qui sono stati rinvenuti anche resti di animali preistorici, soprattutto crostacei, segni di un clima più freddo e più secco; ma ci sono anche i segni di quando il clima è stato tropicale, come testimoniano i toni rossastri della sabbia e arenaria, derivante dall’accumulo di ossido di ferro.

Percorso di 18,7 km, tempo di percorrenza 5h20′, dislivello 200 m.

mercoledì 17 aprile Odeceixe/ Zambujeria do Mar

Partenza a piedi da Odeceixe. A fine camminata, da Zambujeria do Mar transfer di 20 km con rientro a Odeceixe.

Peculiarità del percorso:lungo questo tratto di costa sarà interessante notare le suggestive scogliere di rocce sedimentarie che si sono posizionate orizzontalmente, ripiegate su se stesse, in modo che ciò che prima era orizzontale è divenuto verticale, a causa della tettonica delle placche. Lungo il percorso è possibile anche notare tane nelle dune, quali segni della presenza di numerosi mammiferi (coniglio, donnola, faina, tasso, etc..).

Percorso di 19 km, tempo di percorrenza 5h30′, dislivello 280 m.

 giovedì 18 aprile: anello di Carrapateira

Transfer di 60 km da Odeceixe a Carrapateira. Dopo la camminata ad anello,  breve sosta all’omonimo villaggio. Seguirà il transfer di 30 km a Cabo de S. Vincente (punta estrema sud/ovest del Continente europeo). Sosta per visita turistica. Seguirà transfer di 66 km per rientro ad Odeceixe per la cena e il pernottamento.

Peculiarità del percorso: questo percorso circolare parte dal villaggio di Carrapateira e, dopo 1km circa di asfalto, si imbocca un sentiero che conduce alla spiaggia di Bordeira, ove il mare ha scavato la sabbia in forme armoniose che cambiano a seconda della stagione. Si cammina su passerelle in legno per raggiungere vari punti panoramici a picco sul mare, con suggestive scogliere frequentate da intraprendenti e spericolati pescatori “perceveiros “ che si arrampicano sulle falesie come dei veri scalatori. Lungo il circuito ci si imbatte in diversi punti di vista sulle strapiombanti scarpate, sia sulle sabbie di Bordeira che su quella di Amado. Carrapateira è un delizioso villaggio frequentato soprattutto da turisti surfisti ed escursionisti.

Percorso di 5 km, tempo di percorrenza 3h, dislivello 280 m.

 venerdì 19 aprile:anello di Odeceixe

Oggi con un percorso ad anello transiteremo in parte sul “percorso storico” e in parte sul “percorso dei pescatori”. Partenza a piedi da Odeceixe, fino alla omonima Baia e, dopo la sosta nella Baia stessa, si prosegue per 4 km a piedi fino ad Odeceixe dove ceneremo e pernotteremo.
Peculiarità del percorso:bella la foce del fiume Seixe, dove l’acqua del fiume scorre dolcemente tra le sponde verdeggianti di prati e giardini, fino a riversarsi nell’Oceano; e nel suo scorrere rilascia sedimenti che danno origine a un labirinto di zone umide, fonte di cibo per la fauna selvatica (aironi bianchi e grigi, piovanelli, ecc.). La vegetazione protegge le dune dall’assalto del vento, impendendo alla sabbia di raggiungere i campi coltivati. Notevole è la forza dell’erosione che si potrà osservare dalle forme delle rocce delle scogliere che costituivano un tempo le catene montuose locali. Ora sono modellate dai venti e dalla forza delle correnti marine dell’Oceano

Tempo di percorrenza 3h, dislivello 105 m.

sabato 20 aprile:
Transfer da Odeceixe a Lisbona, 2h30′ circa, imbarco sul volo TAP delle ore 15.50 per Malpensa, con previsto arrivo alle 19.25.

 Organizzatore: Paolo Todeschini

______________________________________________________________________________

Quote di partecipazione:

                                                  Soci Edelweiss, € 1.090 ,

                                                  Soci CAI,           € 1.110

Il trekking verrà effettuato con un minimo di 15 partecipanti, e massimo 20.

La quota di partecipazione comprende: Viaggio aereo Milano–Lisbona–Milano, tutti i transfer previsti nel programma; alloggio in camere doppie presso Hotel e in Alloggi tipo alberghi come da programma; breakfast, e cene con menu fissi (con acqua e vino della casa) fino al breakfast di Sabato 20/4; un pranzo; guida escursionista; transfer valigie da una struttura all’altra

La quota di partecipazione non comprende: Tutti i pranzi, tranne uno; camere singole (in numero molto limitato, supplemento di 20€ a notte a persona); eventuali biglietti d’ingresso a siti d’interesse turistico-archeologico; qualsiasi altra voce non descritta nella quota individuale di partecipazione.

_______________________________________________________________________________

Iscrizioni:

riservata ai soci Edelweiss o CAI, entro il 2 Febbraio 2019, previo versamento di un acconto/caparra di € 300. Saldo entro il 29 Marzo 2019. L’iscrizione può avvenire: via mail a info@edelweisscai.it, in sede il lunedì dalle 18 alle 20 e il mercoledì dalle 18 alle 22:30 o telefonando allo 0255191581. Il pagamento dell’acconto e del saldo può avvenire: in sede o con bonifico bancario (IBAN IT 26S 050 340 1755 0000 0000 3707).

 Riunione informativa, alla quale tutti i partecipanti sono vivamente pregati di intervenire: mercoledì 27/03/2019 alle ore 20:45 nella sede Edelweiss. Durante la riunione verrà distribuito il materiale informativo.

Edelweiss declina ogni responsabilità per danni a persone o cose conseguenti a eventuali incidenti durante il trekking.

 

Print Friendly, PDF & Email