Lunghezza Km. 80 km ca

Strade arginali asfaltate e sterrate

difficoltà TC – Ore 5,30 ore ca 

Da Codogno raggiungeremo Orio Litta da dove inizia il nostro percorso lungo l’argine sinistro del Po nel tratto lodigiano dalla confluenza del Lambro a quella dell’Adda.

In questo tratto il Po disegna le anse più profonde del suo percorso ed allarga enormemente lo spazio della golena, il territorio compreso fra gli argini maestri delle rispettive sponde. Seguendo l’argine pedaleremo sia lungo il fiume che nelle campagne golenali.

Ad Orio Litta avremo l’opportunità di ammirare la monumentale villa del 700 con un giardino a terrazze sul declivio verso la bassura del Po con ninfei e mosaici.

Lungo il nostro tragitto attraverseremo piccoli centri come Corte S. Andrea, S. Rocco al Porto, S. Stefano Lodigiano, Castelnuovo Bocca d’Adda ed il Castello di Maccastrona ed infine Pizzighettone, sul fiume Adda, cittadella fortificata alla fine del XIV sec, dai Visconti.

Tipo di bicicletta:     Trekking bike

RITROVO :   ore 8:45  Ritrovo alla stazione ferroviaria di Codogno raggiungibile con:

  • Auto: in questo caso vanno aggiunti 10 ulteriori Km per raggiungere Codogno da Pizzighettone oppure un breve tratto in treno da Pizzighettone
  • Treno Regionale 20405 da Milano Greco Pirelli 7:40 – Milano Lambrate 7:46 – Milano Rogoredo 7:58   Arrivo: 8:37

Per chi dovrà tornare a Milano in treno possibilità sia dalla stazione di Ponte Adda con alcuni treni diretti a Milano ed altri con cambio a Codogno o altri da Pizzighettone con cambio a Codogno

QUOTA DI PARTECIPAZIONE EURO    6,00   SOCI EDELWEISS

:                                                                   Euro      8,00   SOCI CAI

La quota comprende:    assicurazione**, cartina, spese di organizzazione

Documenti: C.I. + tessera sanitaria + tessera EDW e/o CAI

ISCRIZIONE: via email a info@edelweisscai.it  o telefonando allo 0255191581 negli orari di segreteria

Si rammenta che per partecipare alle ns iniziative è necessario essere soci Edelweiss e/o CAI.

***Attenzione: l’assicurazione copre solo gli infortuni che dovessero occorrere durante l’effettuazione degli itinerari in bicicletta

Ogni partecipante dovrà essere munito di 1 camera d’aria + il necessario per la riparazione delle forature

Si consiglia di portare una giacca antivento e antipiogga e luci anteriori e posteriori da utilizzare in caso di necessità

E’ OBBLIGATORIO L’USO DEL CASCO

“Per la spiegazione della scala delle difficoltà vedi http://www.cicloturismoitaliano.it/classificazione-percorsi-mtb.html

Print Friendly, PDF & Email